Tassi mutui, si respira aria di aumento

I tassi di interesse applicati alle famiglie italiane per le operazioni di mutuo casa sono in aumento, riflettendo in buona parte il mutato contesto operativo in cui agiscono gli istituti di credito. Per Bankitalia, nel mese di ottobre i tassi di interesse sui mutui – comprensivi di spese accessorie – sono saliti al 2,24%, contro il 2,16% di settembre, con un incremento su base mensile di 8bp che ben si allinea a un complessivo apprezzamento di tutte le operazioni di finanziamento. Continua a leggere Tassi mutui, si respira aria di aumento

Venezia, mercato immobiliare in lieve incremento secondo dati regionali OMI

Stando al dossier 2017 dell’Osservatorio del mercato immobiliare, relativo al territorio del Veneto e appena pubblicato sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, il mercato immobiliare della provincia di Venezia avrebbe chiuso lo scorso anno con un lieve incremento nel numero di transazioni immobiliari, salite dell’1,2% rispetto all’anno precedente, grazie a una spinta quasi omogenea di tutte le sub-zone, con valori che oscillano tra lo 0,6% dell’area sud, e il + 2,0% della cintura veneziana e della zona balneare. Meno soddisfacente il dato sull’evoluzione delle quotazioni che, come vedremo, permangono in un trend ancora negativo. Continua a leggere Venezia, mercato immobiliare in lieve incremento secondo dati regionali OMI

Mutui casa, tassi ancora in calo nel mese di aprile

Nel suo ultimo bollettino mensile pubblicato con riferimento ai dati di aprile, l’ABI certifica un ulteriore calo dei tassi applicati alle operazioni di finanziamento per acquisto casa, con un passo indietro che ha stupito i principali analisti, evidentemente convinti che il mercato fosse in procinto di invertire la tendenza del costo del denaro al retail, dopo le flessioni a cavallo tra 2017 e 2018. Continua a leggere Mutui casa, tassi ancora in calo nel mese di aprile

Nuovo balzo delle compravendite nell’ultimo quarto del 2017

Come ampiamente atteso dagli analisti, l’ultimo trimestre 2017 si è concluso con un ulteriore allungamento della performance di crescita del mercato immobiliare residenziale, oramai arrivato a tagliare il traguardo dei tre anni consecutivi di sviluppo nel numero di operazioni stipulate. Con un incremento del 6,3% tendenziale, reso ancora più forte dalle prestazioni al Nord Est e al Sud, e con un incoraggiante consolidamento delle prestazioni nelle grandi città della Penisola, il mercato immobiliare residenziale ha dunque iniziato con il giusto passo il 2018,  un anno che dovrebbe essere caratterizzato per un’ulteriore spinta delle transazioni di settore. Continua a leggere Nuovo balzo delle compravendite nell’ultimo quarto del 2017

mutui casa

Mutui casa, calo delle surroghe fa compiere passo indietro ai finanziamenti

Prosegue la flessione delle richieste di nuovi mutui casa nel territorio italiano. Un andamento non certo inatteso, considerata la “depurazione” in atto a causa della diminuzione delle surroghe, e che sta permettendo al mercato creditizio italiano di collocarsi su livelli di maggiore attendibilità. A conferma di ciò, sia sufficiente dare uno sguardo a quanto dichiarato da CRIF nel suo ultimo barometro, con dati aggiornati allo scorso 30 novembre 2017, di cui ora tracciamo alcuni spunti essenziali. Continua a leggere Mutui casa, calo delle surroghe fa compiere passo indietro ai finanziamenti

Mercato residenziale Italia, dati OMI confermano crescita compravendite

Secondo quanto affermano gli ultimi dati OMI – Agenzia delle Entrate, aggiornati alla fine del secondo trimestre 2017, nell’ultimo periodo le compravendite di abitazioni avrebbero confermato la propria strada di ripresa, tanto che tra aprile e giugno sarebbero state scambiate 145.529 unità, in incremento di oltre 5.000 abitazioni rispetto allo stesso periodo del 2016. Continua a leggere Mercato residenziale Italia, dati OMI confermano crescita compravendite

deposito prezzo dal notaio

Anticipo per comprare casa: i notai tratterranno le somme fino a definitiva compravendita

Il rischio di subire gli effetti pregiudizievoli determinati dalle ipoteche sopravvenute sulla casa appena acquistata, o esser vittima di truffe legate alla doppia vendita dell’immobile, stanno per diventare un ricordo non troppo lontano: il ddl Concorrenza ha infatti apportato alcune importanti novità sull’iter di compravendita immobiliare, stabilendo che sarà ora possibile versare l’anticipo al notaio, il quale girerà la somma al venditore solamente dopo la trascrizione del rogito, quando – in altri termini – la compravendita diviene definitiva. Continua a leggere Anticipo per comprare casa: i notai tratterranno le somme fino a definitiva compravendita

Immobiliare Italia: situazione in miglioramento, ma un decimo degli abitanti è insoddisfatto

Senza arrivare ad essere un paradosso, dalle ultime rilevazioni sul benessere economico degli italiani emerge che se da una parte il mercato immobiliare mostra chiari segni di miglioramento, dall’altra parte sono ancora tanti (troppi) gli italiani che vivono in condizioni di evidente difficoltà abitativa. E così, se è pur vero che il livello di reddito disponibile pro capite da parte dei cittadini tricolori è di poco inferiore alla media europea, è anche vero che il grado di diseguaglianza sociale è molto più marcato: il 20% della popolazione che vanta i redditi più alti e il 20% con i redditi più bassi è pari a 5,8, contro una media europea di 5,2.

Disagio abitativo ancora troppo significativo

Continua a leggere Immobiliare Italia: situazione in miglioramento, ma un decimo degli abitanti è insoddisfatto